Tutorial 3 - Simulare l'effetto pioggia in una foto

Bella scocciatura quando piove e ci troviamo in giro con la nostra bella macchina fotografica a scattare foto. Nessun problema: ce la aggiungiamo noi la pioggia nelle nostre foto!  Niente di più semplice! Pochi minuti e il gioco è fatto :). Un utile spunto creativo per dare un tocco personale alle foto...bagnate. Iniziamo!

Questo sarà l'effetto finale:

Fig.1 - Prima e dopo l'applicazione dell'effetto pioggia    



1) Cominciate con l’aprire la vostra immagine, ad esempio un paesaggio, duplicando il livello così aggiuntosi (Livello > Duplica livello). Questa operazione è necessaria per non alterare l'immagine originale, ma lavorare su una copia di essa.
Personalmente ho trovato adatta per l'effetto questa foto di San Francisco, opera di Thomas Hawk che ringrazio. Questo è il suo sito: http://thomashawk.com/

Fig.2 - Applicazione filtro Disturbo
2) Con le operazioni successive, vedremo come creare effettivamente un realistico effetto pioggia. Per prima cosa andate nel menu Livello > Nuovo > Livello..., rinominandolo Pioggia. Create un nuovo livello che andrete a riempire di nero, con lo strumento Secchiello. Ora la vostra immagine apparirà completamente nera. 
A questo punto, tenendo selezionato il livello nero, dovrete applicare un filtro disturbo (Filtro > Disturbo > Aggiungi disturbo). Questo è il primo passo per creare una pioggia artificiale. Il filtro disturbo crea un sorta di puntinato che copre uniformemente il layer. Impostate una percentuale di disturbo abbastanza alta, intorno ai 150%, il metodo di distribuzione su Uniforme. Spuntate l’opzione Monocromatica sul fondo del menu (Fig.2).

Fig.3 - Applicazione Effetto movimento



3) E’ arrivato il momento di aggiungere un ulteriore filtro: quello sfocatura. Infatti quelli che adesso appaiono come pallini dovranno diventare delle raffiche di pioggia! Per simulare una pioggia intensa e battente, andate nuovamente su Filtro > Sfocatura > Effetto movimento (Motion blur). Nella finestra che appare, impostate l’angolo che volete dare; da esso dipenderà l’inclinazione della pioggia. Io ho scelto 60°. Aumentate un pò il valore di distanza, portandola intorno a 50: questo condiziona quanto fitta sarà la pioggia (Fig.3).




Fig.4 - Regolazione del contrasto tramite Curve
4) Aggiungete qualche contrasto drastico sul livello nero, utilizzando le curve. Andate su Immagine > Regolazioni > Curve (tasto rapidi da tastiera Ctrl+M). Spostate più a sinistra il punto di ancoraggio del bianco, più a destra quella del nero, in modo tale da formare una sorta di forma ad S. Questa operazione consente di incrementare il contrasto della pioggia sullo sfondo nero, togliendo quella patina grigia che si vedrebbe sovrapponendo il livello stesso sul livello Pioggia. Date OK (Fig.4). Se non siete ancora soddisfatti, provate a maneggiare un pò con la regolazione dei livelli (Ctrl+L).

5) Scegliete come metodo di fusione Sovrapponi (Overlay), abbassando l’opacità a circa 50-60% a seconda della vostra immagine. Potete anche, come ho fatto io, duplicare il livello Pioggia e scegliere come metodo di fusione Scolora (Screen), abbassando ancora l'opacità.

6) Per concludere, ritagliate l'immagine in corrispondenza dei bordi, servendovi dello strumento Taglierina (tasto rapido da tastiera C), per eliminare quelle zone marginali in cui il filtro Sfocatura ha creato delle "sbavature" più chiare. Un altro espediente è quello di nascondere i bordi creando una cornice interna nera, di circa 15 px, facilmente ottenibile applicando sul livello Pioggia un effetto di livello Traccia, colore nero, posizione interno.

Alla fine della fiera, dovreste aver ottenuto qualcosa di simile a questo. Se volete, mostratemi anche i vostri risultati. Ciao e al prossimo tutorial! 

Fig.5 - Risultato finale

NOTA: Se volete migliorare l’effetto, potete fare un ulteriore operazione: aggiungere delle goccioline. Dovrete in questo caso creare un nuovo pennello da Edit > Define Brush Preset. Disegnate la forma di una goccia lunga e sottile, nello stesso verso in cui cade la pioggia, su un nuovo documento che avrete creato precedentemente. Una volta fatto il pennello, andate sulla palette dei pennelli (aprendo il menu Finestra) e nell’opzione Scattering impostate Count jitter all’80%, Control al 50, nell’opzione Shape Dynamics Minimum roundness al 25%. Aggiungete un nuovo livello dove andate a dipingere alcune goccioline con il nuovo pennello creato. Abbassate l’opacità al 50%.


0 commenti:

Posta un commento