Tutorial 5 - Come trasformare un soggetto in vampiro (parte II)

Bentornati, cari amici :)
Riprendiamo il tutorial da dove l'avevamo lasciato. Eravamo intervenuti sulla pelle del soggetto, raggrizzendola e invecchiandola tramite l'utilizzo di una texture applicata con la mappa di spostamento. Proseguiamo con la "vampirizzazione" aggiungendo degli schizzi di sangue in prossimità delle labbra e sui denti. Per prima cosa, è bene munirvi di una galleria abbastanza ricca di immagini stock splatter di schizzi e macchie di sangue, o, in alternativa, di pennelli che potete trovare con facilità in rete gratuitamente.


    
Fig.1 - Immagine splatter utilizzata
1. Aprite l'immagine con le macchie di sangue che ritenete più idonea da applicare, cliccando su File > Apri.
Con lo strumento Selezione rettangolare, selezionate un piccola porzione di immagine (ad esempio una parte di immagine in alto, dove le macchie di sangue sono meno evidenti), copiate (Ctrl+C) e incollate (Ctrl+V). Rinominate il nuovo livello Blood splatter 1 e scegliete metodo di fusione Sovrapponi. Quindi rimpicciolite con Trasformazione libera (o Ctrl+T) e riposizionate le macchie di sangue sui denti. Applicate, come per il caso della texture pelle della parte I del tutorial, una mappa di spostamento, scegliendo come mappa lo stesso file .psd salvato nel precedente tutorial. Ora regolate, se necessario, il contrasto delle macchie portandovi su Immagine > Regolazioni > Curve (Valori tonali in CS6) e spostate di poco i cursori destro verso sinistra, e sinistro verso destra. Aggiungete una maschera di contrasto al livello Blood splatter 1 e, su di essa, utilizzando un  pennello nero morbido a bassa opacità rimuovete le aree in eccesso, ottenendo un risultato simile a Fig.2.
Fig.2 - Applicazione prime macchie di sangue

Fig.3 - Altra immagine splatter
2. Aggiungete altre macchie di sangue prelevate da fonti diverse. Io ho usata questa (Fig. 3), selezionandone una piccola porzione (strumento Selezione rettangolare) nell'area più chiara. Ripetete le medesime operazioni precedenti, quindi impostate Moltiplica come metodo di fusione e applicate alcune correzioni a livello tonale. Se necessario abbassate l'opacità di livello, per rendere gli schizzi uniformi a quelli già presenti. Rinominate Blood splatter 2. Cercate di variare gli schizzi di volta in volta selezionando aree diverse o trasformando le selezioni (ruotandole o deformandole). In corrispondenza dei canini, utilizzate opacità basse e macchie più piccole. Ogni volta che aggiungete un livello e ripetete le operazioni, rinominate i livelli Blood splatter 3, 4,... per mantenere un ordine nella palette dei livelli. Una volta soddisfatti (personalmente non lo sono mai :), raggruppate tutti i livelli (Ctrl+G) sotto il nome di Blood.
Fig.4 - Risultato finale macchie di sangue
3. Applicate altre macchie di sangue, questa volta su collo e maglietta, utilizzando dei pennelli appositi. Ne trovate a migliaia in rete, anche gratuitamente. Basta cercare Splatter blood brushes o simili. Io personalmente ho preferito usare questo set (Fig. 5) perchè sono schizzi meno densi e più spazzolari. Con un pennello rosso scuro duro, scegliendo una forma di schizzo più adatta, su un nuovo livello denominato Splatter blood clothes, date dei tocchi quà e là senza esagerare. Fate cadere qualche schizzo anche sul collo. Impostate il metodo di fusione su Colore più chiaro. Come fatto prima, andate su Filtri > Distorsione > Muovi  e, impostando i valori pari a 5, scegliete la precedente mappa di spostamento. 
Aggiungete al livello una maschera di livello per rimuovere gli splatter in eccesso (sempre dipingendo con un pennello nero). Infine regolate l'opacità abbassandola un pò se è il caso e aggiungendo qualche regolazione (io ho abbassato leggermente la saturazione premendo Ctrl+U e abbassando lo slider relativo).
Fig.5 - Pennelli splatter


Fig.7 - Gocce di sangue
4. Create adesso delle gocce di sangue che fuoriescono dalla bocca, per rendere meglio un effetto di azzannamento. Aprite l'immagine stock  (Fig.8) e con il comando Trasforma (Ctrl+T) riducetene le dimensioni e ruotate leggermente per adattarla all'inclinazione della testa, quindi spostatela sul lato sinistro del labbro. Applicate come metodo di fusione Moltiplica. Ancora una volta, per far sembrare che realmente il sangue coli sui lineamenti della bocca e del mento e non sembri un'immagine "appiccicata", andate su Filtri > Distorsione > Muovi  e, impostando i valori pari a 5, scegliete la precedente mappa di spostamento (nella Fig. 7 potete ammirare come migliora l'effetto con il comando Muovi).
Fig.8 - Prima e dopo l'applicazione del comando Muovi
Diminuite leggermente la saturazione, applicando Immagine > Regolazione > Tonalità/saturazione  e, abbassando di poco il secondo slider (state attenti ad applicarlo solo al livello Blood drops, ovvero quello con le gocce di sangue, inserendo la maschera di ritaglio (Tasto destro sul livello > Crea maschera di ritaglio).






Fig.9 - Aggiunta punti luce
5. Bene! Cerchiamo adesso di rendere queste gocce più verosimili, cioè di darle un pò più di volume. Create un primo livello sopra il precedente, denominato Shadow/Highlights che riempiamo di grigio (Shift+Del > grigio 50%). Impostate il metodo di fusione su Sovrapponi (in questo modo vedrete sparire il colore grigio dall'immagine). Questo ci servirà per lavorare sulle luci e ombre del sangue gocciolante. Dalla barra degli strumenti, scegliete lo strumento Scherma (O) e con un'esposizione intorno al 30% iniziate a dipingere in corrispondenza del centro dei 2 rivoli di sangue, per dare un pò di luce. Selezionando poi lo strumento Brucia (O), con esposizione intorno al 20%, colorate delicatamente lungo i bordi per creare le ombre. 


Fig.10 - Risultato finale del sangue gocciolante

6. Se non vi convince l'effetto (come nel mio caso), create un nuovo livello, applicato come maschera di ritaglio sul precedente, e con un pennello nero/bianco morbido e a bassa opacità, metodo di fusione Luce soffusa dipingete ancora per dare volume alle gocce. Su un nuovo livello, infine, con metodo di fusione Sovrapponi, date dei piccoli tocchi con un pennello bianco morbido (abbassate l'opacità se necessario) per aggiungere dei punti luce vedi Fig.9). Per concludere, come al solito, raggruppate tutti i livelli creati denominando il gruppo Blood drops .





Bene! Con il "vampiro" direi che abbiamo finito (forse :D). Nell'ultima parte del tutorial, ci concentreremo esclusivamente sul background del soggetto.
Non so a voi, ma a me il contesto dà troppo di atmosfera incantata, poco "vampiresca" e consona al tema. Per questo andremo a intervenire con delle regolazioni cromatiche (gradienti, filtri...) che ci permetterano di rendere l'atmosfera più tetra e agghiacciante. Ma tutto questo al prossimo tutorial, contrattempi permettendo. 

Fig.11 - Risultato finale 

Ringrazio tutti coloro che mi seguono, che fanno dei tesoro dei miei consigli e che, grazie ai loro commenti, mi danno qualche piccola gratificazione per un qualcosa che faccio col cuore e la passione di chi vuole mettere a disposizione degli altri le proprie conoscenze. 

Se avete apprezzato il tutorial, o volete far domande, non esitate a commentare e diventare miei follower...ne sarei davvero riconoscente.
P.S. Diventa sempre più difficle per me ritagliarmi degli spazi di tempo per postare, ma fidatevi...riuscirò a concludere questo tutorial infinito :). PROMESSO!
Alla prossima...CIAOOOOO!

Be Creative. Be Crazy!                                            
Continua...

0 commenti:

Posta un commento